Le nostre origini

Radici etimologiche e non solo

Il nome Concreta origina dal latino cum crescere, crescere insieme. Questa è anche la nostra aspirazione. La scelta è dettata dalla convinzione che l’arte è veicolo universale per la crescita dell’essere umano. Servirsi dell’arte e divenirne al tempo stesso servitori è lo spirito che anima il lavoro della compagnia teatrale, sin dal 2006. 

Concreta nasce dall’incontro tra il regista Diego Willy Corna e l’attore Alessandro Boldetti. Insieme consacrano la loro ricerca nell’ambito delle arti espressive, dando subito prova di grande originalità, riconosciuta in Svizzera e all’estero.

La loro ricerca ruota attorno ad un teatro “povero”, una povertà non intesa come carenza di mezzi, ma come la intendeva Grotowski, dove la ricchezza della messa in scena è data dalla valenza simbolica che acquisiscono i gesti, le parole e gli oggetti. 

Come per il minimalismo si aspira all’essenziale, ma poi si lavora per dare maggiore risalto a quello che esiste, a ciò che è rimasto. 

La stessa modalità di lavoro viene applicata al testo, operando una profonda analisi per far affiorare nuovi significati, evidenziarne gli aspetti simbolici e far emergere nuove connessioni con la realtà contemporanea.